VIAGGIO A VARANASI – PARTE I: LA CITTÀ SACRA

CULTURA

Introduzione e panoramica generale per un viaggio a Varanasi

 

La premessa è d’obbligo: questo non è e non può essere il solo articolo che mi troverò a scrivere su Varanasi perché, lo sappiamo, non è una città, ma un mondo a parte. Per questo motivo, con il tempo ne scriverò ancora, ogni volta che ne sentirò il bisogno, proprio come un diario.

 

Varanasi è una delle città più antiche dell’India, forse addirittura la città abitata più antica del mondo. Conosciuta come la città di Lord Shiva, il dio della creazione e della distruzione, si ritiene che chiunque muoia a Varanasi venga liberato dal ciclo della reincarnazione poiché bagnarsi nelle acque del fiume Gange ci purifica tutti i peccati.

 

Viaggio a Varanasi | tempio | Ph. Credit Giovanna Circe

Viaggio a Varanasi | tempio | Ph. Credit Giovanna Circe

 

Varanasi è nota anche con i nomi di Kashi e di Benares, che indicano anche tre diverse epoche della storia di questa città.

 

Kashi deriva da “Kashya” che significa “Luci” e quindi la città ha preso il nome – Kashi: La città delle luci!

 

Il suo secondo nome, ovvero Varanasi, deriva dalle terre tra i fiumi Varuna e Assi dove la terra era fertile.

 

Il nome Benaras è il nome più usato per la città. Di solito è considerata la versione modificata di Varanasi stesso. Alcuni credono che sia stato fatto dai colonizzatori per adattarsi al loro accento, mentre alcuni sostengono che sia uscito dal modo bengalese di pronunciare Varanasi come Benarasi che alla fine si è trasformato in Benaras, perché leggono la lettera V come la B. 

 

Varanasi è la dimora di Lord Shiva e della Dea Parvati (secondo la mitologia indù, così come è la terra dove il Buddha diede il suo prima sermone.

 

Viaggio a Varanasi | il taglio di capelli | Ph. Credit Giovanna Circe

Viaggio a Varanasi | barbieri sacri | Ph. Credit Giovanna Circe

 

COME ARRIVARE A VARANASI: Varanasi si trova nell’Uttar Pradesh, a circa 300 km a sud-est della capitale Lucknow. La città ha un aeroporto ed è collegata con un volo diretto dalle principali città dell’India, tra cui Delhi, Calcutta, Mumbai, Lucknow e Khajuraho (quest’ultimo, stagionale, e a volte molto caro, è da verificare sempre prima).

 

Volendo, si può raggiungere Varanasi in treno, quasi sempre notturno, però serve un op’ di spirito di adattamento. I treni, in India, vanno a ruba, pertanto è bene prenotarli appena si rendono disponibili, circa 3 mesi prima.

Vi sono 3 stazioni ferroviarie a Varanasi: Varanasi Junction o Varanasi Cantt (il codice è BSB), e Deen Dayal Upadhyaya (MUV)  / Mughal Sarai Junction (MGS) nei pressi della città.

 

Viaggio a Varanasi | stiratore | Ph. Credit Giovanna Circe

Viaggio a Varanasi | stiratore | Ph. Credit Giovanna Circe

QUANDO ANDARE A VARANASI
Da ottobre a marzo è il periodo migliore per visitare Varanasi, quando il clima è più fresco, anche se di notte fa freddo. Da aprile a giugno è altamente sconsigliato a causa delle elevate temperature ed il livello dell’umidità che rende la visita una vera sofferenza. Segue la pioggia dei monsoni da luglio a settembre, creando qualche disagio ma non impedisce la visita della città.

 

COME MUOVERSI A VARANASI
Considerando che la parte più interessante si trova nella parte vecchia della città, lungo i ghat, quindi camminare è certamente la scelta più adatta, al massimo, potete prendere un risciò a pedali quando sarete stanchi o i tuk tuk (chiamati Auto) per distanze maggiori. Ricordatevi che siete in una città dai mille vicoli, a volte strettissimi, quindi a volte, i vostri piedi saranno l’unica opzione possibile.

 

COSA FARE A VARANASI
Vivere la città, osservare lo scorrere incessante della vita, passeggiare sui ghat, semplicemente immergersi nell’atmosfera. Fare almeno una gita in barca lungo il fiume all’alba o al tramonto o entrambe, ancora meglio.

Immancabile, assistere alla cerimonia Ganga Aarti (cerimonia di preghiera) che si svolge ogni sera sul Dasaswamedh Ghat. Puoi sederti tra il pubblico o guardarla dal fiume, sulla barca. C’è da dire che oggi questa cerimonia richiama viaggiatori da ogni parte del mondo e potrebbe sembrare meno “originale” e più turistica. Tuttavia, è lo spirito con cui si vive questa magia che conta. Io ne sono rimasta incantata e credo sia meravigliosa. Poi, sicuramente si possono assistere anche ad altre cerimonie altrove, sia a Varanasi – come quella di Assi Ghat all’alba – che in altre città dell’India.

 

Viaggio a Varanasi | Aarti | Ph. Credit Sujay25

Viaggio a Varanasi | Aarti | Ph. Credit Sujay25

Un viaggio a Varanasi significa anche visitare i ghat della cremazione, dove, continuamente, i corpi vengono apertamente bruciati sulle pire funerarie. È bene visitare questi luoghi con qualcuno del posto o una guida specializzata che possa spiegare il significato intrinseco di questa pratica. Vi ricordo che qui è assolutamente vietato scattare fotografie, così come lo è per chi fa le abluzioni nel fiume: vi ricordo che sono momenti di preghiera, molto personali e non è rispettoso violare queste semplici regole. In questa sede, non mi dilungherò oltre su questo argomento in quanto è così vasto che merita un capitolo a parte.

 

FESTE SPECIALI A VARANASI

Posto che Varanasi è un luogo speciale e può essere visitato sempre, potrei dire che prima di programmare il vostro viaggio, verificate quando si svolgono le feste del Dev Diwali ed il Maha Shivaratri

 

Dev Diwali di Varanasi è una delle festività più famose a Varanasi, sia tra i local che per i turisti.

In quest’occasione, i ghat sono decorati con milioni di Diyas (lampade ad olio) ed è uno spettacolo da togliere il fiato.

 

       Dev Diwali o Dev Deepawali è diverso dal “Diwali” celebrato in tutta l’India e ricorre nel Karthik Purnima (notte di luna piena) del calendario indù che cade 14-15 giorni dopo il Diwali. Da Ravidas Ghat a Rajghat decine di migliaia di diyas ad olio regalano uno spettacolo senza precedenti, per cui vorrete aver prenotato un giro in barca con molto anticipo. Pertanto, se avete programmato un viaggio a Varanasi durante il periodo del Dev Diwali, sarà meglio spendere almeno 3 notti qui, così da assaporare al massimo l’atmosfera della città sacra. Il prossimo Dev Diwali sarà il 12 novembre, e nel 2020 sarà il 29 novembre.

 

 

       Il Maha Shivratri è un altro momento straordinario per un viaggio a Varanasi in quanto celebra il dio Shiva ed, in quest’occasione, è possibile incontrare molte sette di sadhu, che si recano nella città sacra per celebrare la grande festa di Lord Shiva.

Qui, tutti i templi di Shiva nella città vengono decorati e la processione di nozze di Shiva è tratta dal tempio Mahamrityunjaya di Daranagar, fino al tempio Kashi Vishwanath, noto come tempio d’oro. Mentre le donne sposate pregano per il benessere dei loro mariti, le donne in età da marito pregano per uno sposo adatto e gli uomini pregano per avere la forza necessaria per proteggere i propri cari, proprio come Shiva.

 

DOVE DORMIRE A VARANASI

L’ideale sarebbe soggiornare in un hotel che si affaccia sul fiume Gange in modo da poter vedere tutto ciò che accade lungo i ghat. Ricordate però questi hotel sono accessibile solo a piedi o in barca.

Alcuni hotel che a me piacciono molto sono il Gange’s View, noto come la Guesthouse di Terzani, il Suryaudai Haveli le cui camere hanno tutte la vista sul Gange, la Ganpati Guesthouse, coloratissima e con ottimo ristorante. Di livello superiore, ci sono gli splendidi Guleria Kothi ed il Brijrama Palace.

 

Viaggio a Varanasi | Ganges View Guesthouse room

Viaggio a Varanasi | Ganges View Guesthouse room

 

Se invece, volete alloggiare nella parte nuova, il Taj Gateway resta sempre un’ottima alternativa che non peserà troppo sul portafogli.

 

VIAGGIO A VARANASI…SI O NO? LE MIE CONSIDERAZIONI

È questa la domanda che molto spesso mi rivolgono i miei viaggiatori. Come posso rispondere?

 

Personalmente, prima di partire per il mio primo viaggio a Varanasi ho aspettato il momento giusto…per me. Quando ci sono stata, vivevo in India da oltre 4 anni.

 

D’altro canto mi rendo conto che per un viaggiatore che viene in India anche solo per poche settimane, Varanasi sia una destinazione molto stimolante.

 

Viaggio a Varanasi | Il Gange

Viaggio a Varanasi | Il Gange

 

L’importante è tenere presente che ci troviamo in un luogo antico come la notte dei tempi, che travolgerà tutti e cinque i nostri sensi, e non sempre in modo positivo, ma che comunque vi resterà nel cuore e vi segnerà per sempre, perciò veniteci a cuore aperto, o non veniteci affatto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazioni

  •   C-2. Tanishq Apartment, 2nd Floor, Dadabari Road, Ward - 8, Mehrauli, New Delhi - 110030

  •    ITA (+39) 349 722 20 12

       IND (+91) 882 67 47 693

  •    +39 349 722 20 12

  •    info@susindia.it

Contatti

Accetto le regole sul trattamento dei dati personali in Privacy Policy.

Instagram Feed

© Copyright 2018 | SusIndia di Susanna Di Cosimo. Tutti i diritti riservati.
Mutart | Privacy Policy - Cookie Policy